immagine di repertorio

55o interventi all’anno di protesi d’anca

Tra le specialità di chirurgia ortopedica che si praticano presso il Campolongo Hospital, quella inerente gli impianti di protesi dell’anca è una delle operazioni che da più tempo vengono eseguite presso la Casa di Cura di Marina di Eboli (circa 550 impianti protesici ogni anno su 2200 interventi in totale).

Chirurgia e riabilitazione

Il dottore Gianfranco Castaldi, Responsabile della chirurgia ortopedica del Campolongo Hospital, ci parla di questa specialità che, insieme alla riabilitazione ortopedica, rappresenta da sempre una delle attività d’eccellenza della struttura. E partiamo proprio dallo stretto rapporto esistente tra l’aspetto chirurgico e quello riabilitativo.

“Il grande vantaggio che offre il Campolongo Hospital a chi si sottopone a un intervento di protesi all’anca è rappresentato dal connubio fra eccellenza della tecnica chirurgica e la riabilitazione post operatoria. Nella nostra struttura si utilizzano tecniche e strumentazioni all’avanguardia, con personale altamente specializzato che consente una rapida ripresa come la mobilizzazione e la deambulazione precoce. La nostra mission è di restituire i pazienti alla loro vita e alla loro famiglia quanto più autonomi possibile, il tutto in tempi giusti. Ovviamente la nostra casa di cura, per quanto concerne la fase riabilitativa, prende in carico anche pazienti operati secondo le specifiche del codice 56, in altri ospedali, pubblici e convenzionati, mantenendo ottimi rapporti con i colleghi vicini”.

Tecniche operatorie consolidate

Qual è l’approccio chirurgico all’impianto della protesi all’anca?

“Diciamo subito che parliamo di un intervento che al Campolongo Hospital si pratica ormai da più di 30 anni, la qual cosa ci ha consentito di acquisire un’esperienza enorme in questo specifico campo. Una delle fasi più importanti è il percorso preoperatorio del paziente gestito dal personale medico di reparto e dal Servizio di Anestesia, durante il quale lo si accompagna verso l’intervento preparandolo adeguatamente per minimizzare le complicanze. Quindi non è da meno l’importanza della scelta dell’impianto adatto al singolo paziente mediante un attento studio e utilizzando programmi specifici al computer attraverso i quali si decide a seconda del sesso, dell’età, della corporatura del paziente, del tipo di lavoro che svolge, dell’attività sportiva che pratica e ancora a secondo di eventuali patologie preesistenti (esiti di Perthes, esito di displasia, esito di fratture, ecc…)”.

Le migliori protesi sul mercato

“Al Campolongo Hospital sono impiantate solo protesi di comprovata validità di cui si ha la certezza della bontà costruttiva, e con adeguati follow up della ditta che ha il più alto fatturato del mondo in modo da offrire al paziente tutte le garanzie possibili. Ulteriore elemento da tenere in considerazione è la tecnica chirurgica utilizzata. Il criterio fondamentale che viene seguito è che la protesi viene impiantata cercando di salvaguardare tutti i tessuti che si incontrano dalla cute all’osso, praticando il risparmio degli stessi sia utilizzando vie di accesso trans muscolari (tradizionali) che intermuscolari (mini invasive propriamente dette). Grande attenzione viene messa anche nella finitura finale come nella sutura della cicatrice e nell’uso di medicazioni avanzate. In ogni caso cerchiamo di utilizzare tutte le tecniche che consentono una ripresa più rapida possibile e un ripristino della qualità della vita migliore. Infine l’assistenza post operatoria è continua e intensa, eseguita da personale medico e paramedico di comprovata esperienza e preparazione”.

Protesi d’anca, ginocchio, spalla, caviglia e piccole articolazioni

“Da anni al Campolongo Hospital, oltre alle protesi di anca e di ginocchio vengono impiantate un nutrito numero di protesi di spalla (sia dall’equipé interna che dai consulenti esterni), di caviglia e delle articolazioni interfalangee sia alle mani che ai piedi. L’aspetto fondamentale che caratterizza questi tipi di interventi è il cambiamento radicale della qualità della vita dei pazienti e delle loro famiglie, con miglioramenti a volte davvero sbalorditivi”.

2018 © Copyright - Campolongo Hospital